IRON MAN 3

La mini recensione di Iron Man 3

 

Ce l’ho fatta, anche se in ritardo rispetto a molti. Dopo aver letto le recensioni de i 400 calci, di Leo Ortolani, di Doc Manhattan e l’accorata disamina di Roberto Recchioni, anch’io ho visto il terzo capitolo della saga di Iron Man.

Robert Downey Jr. completa il suo contratto con la Marvel lasciando un buon segno.

 

Shane Black alla regia riesce a portare una ventata di freschezza al franchise facendo quello che sa fare meglio: un action con toni da commedia e dialoghi brillanti. Ovvio, questo farà storcere il naso a tantissimi nerd. Ad esempio, lo sviluppo del personaggio del Mandarino, è lontano dall’originale fumettistico ma assolutamente funzionale e perfetto per il film, e potrebbe essere un pugno nello stomaco per il purista fumettofilo. Ma come dice il Rrobe, questo è innanzitutto un action movie e poi, incidentalmente, un film di supereroi.

 

IM3 4

Mi manda Rino e c’ho rrobbabbuona…

 

Ad ogni modo, il film è equilibrato ed organico (a differenza del secondo capitolo), anche se non urlerei al miracolo. Per quanto mi riguarda sta ancora dietro al primo Iron Man. C’è qualcosa nel ritmo, nei tempi, che tiene un po’ il freno.

Apprezzabile l’arco evolutivo che compie Stark dagli Avengers alla fine di Iron Man 3, mostrandoci una volta di più (sottolineandolo anche troppo, forse) che l’armatura è solo uno strumento e che Tony Stark è Iron Man. A questo servono le decine di armature presenti nel climax finale, a ricordarci che sono strumenti intercambiabili: rotta una avanti un’altra e così via. In questo c’è una assoluta aderenza con il fumetto originale.

 

IM3 2

Armature come se piovesse.

 

Il discorso post-trauma a seguito degli eventi di The Avengers e le crisi di panico ci stanno, anche se forse funzionano fino ad un certo punto.

Anche l’evoluzione di Pepper funziona, così come il rapporto con Stark. In generale il cast è azzeccato e lavora molto bene. Guy Pearce è un ottimo antagonista (migliore di quanto fosse Mickey Rourke) e Don Cheadle è una grande spalla. Jon Favreau è ingrassato di nuovo (parecchio). Ben Kingsley è magistrale e… mi fermo qui, niente spoiler.

 

IM3 3

Lui, lei e l’armatura, un triangolo isoscele.

 

Forse ha un po’ ragione Leo Ortolani ad evocare l’ombra di Disney su alcune scelte di sceneggiatura (precedenti all’avvento di Black) tipo l’inserimento del bambino, ma in fondo non è poi così male. Vedremo cosa accadrà con i successivi film della fase 2. Purtroppo (o per fortuna) questi franchise sono diretti ad un bacino d’utenza vastissimo che va a pescare nelle famiglie. D’altronde il numero di lettori di fumetti tra il pubblico pagante è quasi ridicolo. È sufficiente confrontare quante copie di Iron Man vengono vendute e quanti biglietti al cinema vengono staccati. Solo in Italia, nei primi 3 giorni di programmazione, sono stati sfiorati i 5 milioni di euro di incasso (e siamo solo all’inizio), il che significa quasi 500.000 spettatori, contando il prezzo del 3D. Probabilmente di più, visto che ci sono un sacco di biglietti ridotti (bambini) e tanti altri (come me) che il 3D gli sta proprio sul culo e se lo guardano in glorioso 2D. I fumetti, in un paese grande come gli Stati Uniti, quando superano le 100.000 copie mensili si fa festa; e non è il caso di Iron Man, visto che non arriva a 60.000.

Infine, l’immancabile scena post-titoli offre un siparietto divertente ma che non dà alcuna anticipazione sui film successivi. In compenso ci viene ricordato (tipo 007) che Tony Stark ritornerà. Sono già in corso le trattative per riportare Robert Downey Jr. nel ruolo, cosa che sicuramente avverrà, anche se è da vedere in che forma e con che assiduità, visto che il buon Robert ha già manifestato un certo senso critico circa l’inflazione del personaggio.

In conclusione, nonostante qualche perplessità, il giudizio è positivo. Il film è consigliato. Risparmiate solo i soldi del 3D.

 

IM3 1

Ti è piaciuto? A me è piaciuto, sto solo cercando di capire cosa manca…

 

E ora i link ad alcune recensioni migliori di questa:

http://www.i400calci.com/2013/04/iron-man-3-perche-si-e-perche-meh/

http://leortola.wordpress.com/2013/04/24/iron-man-3-la-recensione/

http://docmanhattan.blogspot.it/2013/04/iron-man-3-la-recensione-senza-spoiler.html

http://prontoallaresa.blogspot.it/2013/04/iron-man-3-la-recensione.html

 

Leave a Reply